Trasparenze - LíArte per le Energie Rinnovabili

Trasparenze - LíArte per le Energie Rinnovabili
  • Mostre
  • Titolo
    Trasparenze - LíArte per le Energie Rinnovabili
  • Location
Condividi /

Il progetto

Il Museo Madre ospita Trasparenze - l’Arte per le Energie Rinnovabili, mostra collettiva a cura di Laura Cherubini.  

Trasparenze si propone di sensibilizzare l’opinione pubblica, le amministrazioni e il mondo produttivo circa l’importanza delle energie alternative come unico modo per salvare la terra dal disastro ambientale, con la convinzione che l'arte contemporanea non possa più trascurare il rapporto tra aspetti etici ed estetici. Trasparenze  prova ad aggiungere valore culturale alle scoperte scientifiche tramite opere che invitano alla discussione, presentano gli orizzonti poetici delle nuove tecnologie, esprimono l’energia concettuale, personale e sociale dell’arte contemporanea. Nella sua lunghissima storia l'arte, antica e moderna, ha spesso utilizzato la violenza come forma d'espressione. Ma non ha mai rappresentato la violenza esercitata contro la natura. Sono presenti opere di artisti che hanno lavorato sul tema specifico, come Bruna Esposito, o che usano materiali naturali, come Christiane Löhr o Wolfgang Laib.  O ancora artisti che riutilizzano scarti o lavorato al processo di riciclaggio delle materie, come Lucy e Jorge Orta, Robert Rauschenberg, El Anatsui e Pascale Marthine Tayou. Per Vito Acconci la consapevolezza del problema si tramuta in un appello disperato e personale; Alberto Garutti trasforma un irrigatore in una scultura che con l’energia liquida produce giochi d’acqua alla maniera delle antiche fontane; Nari Ward propone un circuito di lettere che formano la frase “I AM A MAN” quasi a volerci ricordare che ogni energia deve essere a misura d’uomo e che la vera energia è sinergia tra gli esseri umani; Chicco Margaroli ci fa camminare tra cuori pulsanti per sentieri interrotti; Liliana Moro ci fa ascoltare la voce del vento; con il movimento di oggetti sospesi attratti dalla forza di un magnete Yoko Ono ci dona un'immensa energia da trasmettere al mondo, dicendoci che con ogni singola azione possiamo cambiare la “gravità” delle cose e dimostrando che l'arte è la più grande forma di energia che gli esseri umani hanno inventato.  Sempre evitando di presentare opere che illustassero il tema in maniera didascalica, Trasparenze ci propone l'arte nella sua essenza più ampia, proprio come una vera forma di energia alternativa: la vera energia rinnovabile, l'unica che non si esaurisce perchè rigenera permanentemente se stessa. La manifestazione artistica e culturale è ideata e promossa dall’Associazione Fabula in Art, fondata da Alberto Michelini, AlessiaMontani, Bianca Alfonsi, Elisabetta di Mambro e Giorgia Simoncelli.