Castel dell'Ovo vista da mare

Utilizzare gli eventi per lo sviluppo di un territorio

Gli eventi non sono un qualcosa che accompagna lo sviluppo di un territorio, ma un vero e proprio mezzo utile per sviluppare un territorio, importantissimi per la società.
Durante la pandemia quanto ci sono mancati gli eventi dal vivo? Il contatto umano, l’organizzazione, le emozioni. Gli eventi sono un mezzo di comunicazione. Ora man mano sta riprendendo tutto, con le restrizioni ancora, siamo forse gli unici in Europa, ma man mano ci stiamo riprendendo il contatto umano e le emozioni di vedere la squadra del cuore, il concerto rimandato, la prima di quel film che doveva uscire due anni prima. Il party della laurea, il matrimonio. I congressi e le convention con le imprese italiane ed estere.

Tutto è evento. Dagli show alle mostre d’arte, installazioni artistiche. Fino ai party, matrimonio o anche congressi e convention con professionisti, gli eventi aziendali. Ma anche i concerti e le manifestazioni sportive. Ancora le fiere, le convention, le prime dei film. Sono tutti eventi con diverse caratteristiche e con diverse mole di persone, ma la cosa principale è sempre il voler comunicare.

Come organizzare un evento

JennyHolzer and Chanel

Ovviamente ogni evento si organizza diversamente in base al proprio scopo. Che sia un evento culturale all’interno di un museo, per un evento sul Lungomare ad esempio si fa capo al marketing territoriale, a diversi soggetti e così via, stessa cosa per un matrimonio ci si può riferire ad un wedding planner e dopo la scelta della location, gli si può affidare tutta la gestione.

Oggettivamente però gli step sono ben definiti, ecco quali sono:
1. Definire gli obiettivi e il budget: Che tipo di evento voglio fare? Chi è il mio target? (es. evento sportivo – amanti di sport / Concerto – i fan dell’artista e così via).
Definire il budget anche è un’azione che deve essere fatta meticolosamente e si deve prevedere il giusto budget per ogni cosa.

2. Scegliere la giusta location: dopo aver definito l’obiettivo dell’evento, è importante stabilire una location. Essa deve essere scelta con criterio per garantire la miglior riuscita dell’evento.

3. Scegliere il team e l’attrezzatura: per ogni evento è importante circondarsi di un team che sia in sintonia, dove ognuno conosce il suo ruolo specifico e collabora con gli altri. La cosa importante è anche capire quali attrezzature sono importanti. Qui torniamo al punto 2, scegliere la location è un passaggio fondamentale per la tipologia dell’evento e per la tipologia di allestimento. Possono servire tendostrutture e stand per fiere o convention, un allestimento museale per eventi d’arte, soluzioni audiovisive per i concerti, videomapping temporanei o illuminazioni architettoniche e tanto altro per allestire il palco o il luogo dell’evento.

4. Stilare il programma: il programma deve comprendere tutto nei minimi dettagli: data, ora, scaletta e tutto ciò che serve.

5. Promuovere l’evento: dopo che tutto è pronto, la cosa importante è promuovere l’evento. Non importa chi è l’utente che lo fa, che sia la città, la regione, un’associazione, un privato o un artista, oggigiorno l’evento va promosso sia online che offline. Attraverso google o i social media è importantissimo comunicare l’evento perché lì c’è almeno il 97% del target.

 

Sviluppare il territorio con il marketing territoriale

Come detto sopra, gli eventi sono un mezzo importante per lo sviluppo di un territorio, le Regioni o i Comuni possono scegliere di fare eventi in determinate zone per promuovere Cultura e Turismo, per la rigenerazione urbana di un determinato posto o perché sono stati scelti per farlo.
Innanzitutto si adoperano per effettuare un rinnovamento dei fattori principali collegati all’evento come le infrastrutture, i trasporti e favoriscono investimenti per tutti i soggetti richiesti per la riuscita dell’evento.
Che impatto può avere sul turismo? Gli eventi sono una fonte di turismo, alcuni esempi possono essere le Universiadi tenutesi a Napoli, il G20 di quest’anno oppure i concerti di quest’anno come quelli alla Ex Base Nato o a Palazzo Reale di questi giorni oppure il Napoli Teatro Festival con i suoi spettacoli.
O ancora possiamo menzionare la Milano fashion Week, il Carnevale di Venezia o Firenze Rock.
Organizzare eventi in un territorio aumenta la notorietà, rafforza l’immagine percepita dal turista, amplia le occasioni di consumo attraverso un’adeguata politica di destagionalizzazione, incrementa gli arrivi dei turisti, la durata delle loro presenze e la loro spesa turistica.

In questa tipologia di evento sono coinvolti l’operatore, quasi sempre la Regione o il Comune che delega la creazione dell’evento, i cittadini e i turisti attratti dall’evento.
La promozione in questo caso avviene da parte degli enti organizzatori ma automaticamente anche dai cittadini orgogliosi dell’impatto che quell’evento ha sulla città e anche i turisti che si recano in quel luogo saranno promotori, ma ancor di più dopo averlo vissuto saranno capaci di esserlo e ciò accrescerà la fama dell’evento, ma anche del territorio.
Sicuramente durante il periodo dell’evento aumenteranno le vendite di ristoranti, bar, negozi e tanto altro, gli alberghi e B&b lavoreranno di più e l’evento darà modo di creare posti di lavoro.

Insomma, abbiamo visto che esistono diverse tipologie di eventi. Abbiamo visto che la location è importante per qualsiasi evento e soprattutto che bisogna affidarsi ad aziende competenti per lo sviluppo dell’evento e anche per la scenografia, per le illuminazioni, il video mapping, l’allestimento del palco o degli stand e tutto ciò che serve!

 

di Barbara Petrano

Credit: Ph. Jenny Holzer a Napoli di Peppe Avallone